INGEGNERIA OGGI

INGEGNERIA OGGI - sara sanviti

Nei meandri della legge...

Foto e simbolo

Foto e simbolo - sara sanviti

Foto e simbolo - sara sanviti

GdL Brescia

GdL Brescia - sara sanviti

Attività nel Gruppo di Lavoro "Gestione impianti di depurazione" dell'Università di Brescia

ISO 26000

ISO 26000 - sara sanviti

sara sanviti

Li considero responsabili...

sara sanviti

Progetto "Brema": un modo nuovo di imparare

Home » Chi siamo

Chi siamo


Ultima opera di successo

Ultima opera di successo - sara sanviti

Comune di Polcenigo (PN) - Regolatore di portata
Il regolatore di portata è costituito da un sistema di bocche regolabili mediante otturatori comandati da galleggianti.
Quando il livello dell'acqua a monte del dispositivo si alza, i galleggianti chiudono gli otturatori progressivamente, in modo da consentire il passaggio di una portata all'incirca costante.
Il sistema è realizzato con acciaio inox e rifinito con elementi di legno di larice.

Altri ambiti di interesse e Codice etico

Altri ambiti di interesse e Codice etico - sara sanviti
Lo Studio professionale di Sara Sanviti si occupa anche di trattamento e di depurazione delle acque e dei rifiuti liquidi, di progettare sistemi di gestione e di trattamento dei rifiuti in generale, di sicurezza sul lavoro.
Lo Studio collabora inoltre con il Gruppo di lavoro "Gestione impianti di depurazione" dell'Università di Brescia.
(la fotografia è tratta da internet e non si riferisce a un impianto progettato da questo studio).

L'attività dello Studio si conforma ai principi etici della responsabilità sociale (descritta sotto), che sono riassunti nel Codice etico riportato più sotto in allegato.

Hai acquistato un bene che non ti soddisfa?

Hai acquistato un bene che non ti soddisfa? - sara sanviti
Lo Studio professionale di Sara Sanviti ti aiuta a risolvere i problemi relativi ad acquisti che non ti soddisfano o a contratti che ti mettono in difficoltà, in modo da prevenire eventuali procedimenti in tribunale oppure, qualora questi siano inevitabili, a fornire al tuo avvocato ogni elemento utile a definire perfettamente la tua causa.

Cosa significa «Responsabilità sociale»

Cosa significa «Responsabilità sociale» - sara sanviti
L'attività di Sara Sanviti si conforma ai principi di responsabilità, trasparenza, comportamento etico, rispetto dei diritti dei soggetti direttamente coinvolti, rispetto delle leggi, rispetto delle norme internazionali di comportamento, rispetto dei diritti umani, previsti nella norma-guida ISO 26000, sulla responsabilità sociale.

La Responsabilità consiste nell'assumersi la responsabilità delle proprie scelte e del proprio operato, accettandone le conseguenze e rispondendo di esse sia che si tratti di critiche puntuali sia che si tratti di danni provocati; consiste, inoltre, nel saper rispettare i ruoli gerarchici e l'autorità, in confromità a quanto stabilito dalle leggi e dai regolamenti e quindi ammettendo la propria responsabilità, in caso di violazioni;

la Trasparenza consiste nel rendere comprensibili e facilmente accessibili (e, ove possibile, immediatamente disponibili) tutte le informazioni riguardanti l'attività, presentandole in modo chiaro, dettagliato e oggettivo, in modo che chi ne sia direttamente interessato possa prevedere quale potrebbe essere l'impatto nei confronti dei propri interessi;

il Comportamento etico si basa sui principi fondamentali di onestà, equità e integrità, che vanno indirizzati verso le persone e, in egual misura, verso gli animali e verso l'ambiente; allo stesso modo, però, si deve assumere l'impegno di indirizzare gli interessi dei soggetti direttamente coinvolti verso il rispetto dei medesimi principi; diventa infine fondamentale, in una condotta etica, risolvere i conflitti di interessi e contrastare senza timore eventuali comportamenti non etici anche quando non sia presente una disciplina di legge o regolamentare e anche quando si tratti di tutelare il benessere degli animali;

il Rispetto degli interessi dei soggetti direttamente coinvolti è già, da un lato, fondamento dell'attività, in quanto legato alla natura fiduciaria che costituisce la base del rapporto tra un professionista e il proprio cliente; affinché la professionalità si traduca in un comportamento responsabile, il rapporto di tipo fiduciario viene esteso anche come forma di rispetto degli interessi dei fornitori e dei collaboratori;

il Rispetto delle regole consiste innanzitutto nella loro accettazione e nella conoscenza del loro valore (di legge, di regolamento o altro); in particolare, il rispetto delle regole deve servire ad evitare l'esercizio arbitrario del potere;

il Rispetto delle norme internazionali di comportamento viene inteso come rispetto di principi dettati da accordi internazionali, laddove le norme presenti siano in contrasto con essi oppure quando manchi una disciplina di legge relativa ad una situazione specifica e ciò possa comportare conseguenze significative sulla società e sull'ambiente;

il Rispetto dei diritti umani è un principio universale oltre che fondamentale e quindi si applica in tutti i luoghi e verso tutti gli individui, qualunque sia la loro provenienza, la loro cultura e la loro condizione sociale anche quando la legge, se esistente, non li tuteli a sufficienza.

La Responsabilità sociale differisce dalla cosiddetta "qualità" (disciplinata dalle norme ISO 9000), per il fatto che viene valutata sulla base di criteri obiettivi e non, invece, su parametri soggettivi, come possono essere quelli attraverso i quali si misura la "soddisfazione del cliente", nell'implementazione delle procedure di qualità ISO 9000.

Codice etico Codice etico [124 Kb]

I criteri della sostenibilità di questo Studio

I criteri della sostenibilità di questo Studio - sara sanviti
A) Riguardo agli impatti sui soggetti direttamente coinvolti e sulla società

Sara Sanviti fonda i suoi rapporti di lavoro sulla fiducia reciproca e ...

1. ...non sottoscrive opere che non abbia eseguito personalmente e non mescola opere proprie con opere altrui, in elaborati comuni; non accetta incarichi che non sia in grado di portare a termine e ne motiva il rifiuto; evita ogni tipo di conflitto di interesse; formalizza preventivamente le decisioni e i rapporti che intrattiene, considerando, ove possibile, la gestione di eventuali difficoltà o imprevisti;

2. ... manifesta da sempre doti di onestà e di integrità morale, non fini a se stesse, ma nella consapevolezza che ad esse sia legato il benessere collettivo e, di conseguenza, il proprio; motiva sempre, in maniera obiettiva e dimostrabile, tutte le decisioni che assume; non accetta incarichi e non svolge compiti che siano lesivi della propria integrità morale o della dignità professionale o che non rispettino i principi etici che si è data; non aderisce ad associazioni ambientaliste, perché ciò genererebbe un conflitto di interessi: in questo modo, difende sia la libera concorrenza (non usando la visibilità che l'appartenenza a un'associazione conferisce) sia la dignità professionale (la tutela dell'ambiente costituisce già un obbligo professionale).

3. ... consegna il lavoro in maniera definitiva dopo essersi assicurata che il cliente lo abbia perfettamente compreso, almeno nella sostanza.

4. ...adegua le tariffe all'impegno che l'opera richiede e informa il cliente sull'effettiva possibilità di optare per soluzioni più economiche; in ogni caso, le tariffe e i costi sono determinati sulla base di criteri che tengano conto delle esigenze di minimo dispendio energetico, minime emissioni e minima produzione di rifiuti.

5. ...concorda il compenso insieme al cliente e lo formalizza in modo dettagliato, richiedendo al cliente l'accettazione del preventivo, in maniera esplicita o attraverso il versamento di un anticipo, per coprire le spese (che sono note e quantificate a priori).

6. ...tiene in congruo rispetto i propri fornitori e non li pone in condizioni di operare con urgenza alcuna.

7. ...non impone ai propri clienti patti vincolanti oltre il grado necessario richiesto dall'incarico assunto né impone loro prodotti particolari allo scopo di trarne un vantaggio personale e consente, invece, ad essi di risolvere il rapporto in qualsiasi momento, per giustificati motivi; a tal fine, laddove sia possibile, organizza il lavoro in fasi distinte, propedeutiche una all'altra, ma non logicamente concatenate tra loro.

8. ...collabora con tutti i soggetti coinvolti nell'opera, al fine di garantirne la migliore riuscita possibile e la più lineare realizzazione possibile, prevenendo in tal modo difficoltà e imprevisti;

9. ...esige correttezza e rispetto dei principi etici, preventivamente e durante l'esecuzione dell'opera, in particolare da parte dei fornitori più importanti, dei clienti e di altri lavoratori coinvolti nella stessa.

B) Riguardo agli impatti sull'ambiente

Sara Sanviti, nell'organizzare e nel gestire il lavoro ...

1. ...cerca il più possibile di operare in un ambito territoriale limitato e in esso individua i fornitori dei servizi ausiliari (stampe, rilegature e altri servizi di copisteria, noleggio di attrezzature, eccetera), al posto di dotarsi della corrispondente attrezzatura, il cui acquisto e utilizzo procurerebbe una dispersione delle risorse, un maggiore consumo energetico e di materiali nonché una maggiore produzione di rifiuti.

2. ...si sposta usando la bicicletta e i mezzi pubblici di linea ed evita il più possibile di ricorrere a veicoli a motore privati, impegnandosi in ogni caso a ridurre progressivamente l'uso di questi utlimi: in tal modo, riduce l'uso di carburanti e di materiali di consumo, riducendo così anche le emissioni e contenendo la produzione di rifiuti.

3. ...utilizza poche attrezzature di proprietà e predilige quelle più semplici; non fa uso di inchiostri colorati; non fa uso di programmi commerciali per lo svolgimento dei più stretti compiti professionali (calcoli), mentre predilige l'utilizzo di programmi strumentali il più possibile semplici ed efficaci (scrittura, disegno e fogli di calcolo); adotta gli stessi criteri nel suggerire al cliente le diverse soluzioni riguardanti l'opera richiesta.